ibonsai logo
ibonsai logo
bonsai acero giapponese

Bonsai acero giapponese

  • Nome comune: Acero giapponese
  • Nome scientifico: Acer palmatum
  • Tipologia: Bonsai da esterno
  • Rinvaso: Da Novembre a Marzo
  • Potatura: Da Novembre a Marzo
  • Applicazione filo: Da Luglio a Ottobre
  • Irrigazione: Non lasciar mai il terreno secco
L'acer palmatum, comunemente chiamato come Acero giapponese è un bonsai piccolo, dall'aspetto grazioso con un fogliame colorato. La sua crescita è estremamente lenta ed è perfetto per un piccolo giardino, coltivato in vaso dalle dimensioni grandi. Se il terreno è leggermente acido e il terriccio ben drenato con una quantità di materia organica, allora si hanno le condizioni ideali per crescere il bonsai acero giapponese. Non bisogna preoccuparsi così tanto se non ci sono queste condizioni, questo tipo di pianta è abbastanza tollerante, anche se non sopporta condizioni alcaline, bagnate o asciutte. I bonsai acero giapponese crescono meglio in una posizione riparata. Gli aceri a foglia rossa e viola hanno bisogno di un po’ di sole per sviluppare i loro colori scuri. È sconsigliata l’esposizione solare nel primo pomeriggio, quindi è bene tenere il fogliame semi-coperto dal sole cocente. I sempreverdi tollerano il pieno sole, ma crescono meglio all’ombra. Le condizioni di forte luminosità possono causare delle bruciature.

Come curare i bonsai acero giapponese


Collocazione

Il bonsai acero giapponese predilige una posizione luminosa. Una location ottimale consente alla pianta di sviluppare le foglie in maniera impeccabile. Il nemico numero uno dell'apparato fogliare è infatti la luce diretta del sole, che va assolutamente evitata. Il secondo nemico del bonsai è il vento: bisogna collocare il vaso in un punto coperto dal vento, che può danneggiare i rami e le piante.

Rinvaso

Il rinvaso va effettuato sugli alberi che hanno almeno due anni di vita. Il periodo perfetto per il rinvaso è la primavera. I bonsai maturi vanno rinvasati solamente quando necessario.

Fertilizzante

Il periodo perfetto per applicare il fertilizzante sul bonsai è all'inizio della primavera.

Potatura

È consigliato potare l’acer palmatum quando è completamente inattivo (da novembre ai primi di febbraio), dato che questo tipo di pianta sanguina linfa dai tagli di potatura e c'è il rischio che si indebolisca notevolmente. Tuttavia, si consiglia sempre di non esagerare con la potatura e di lasciare sviluppare l’albero nella sua forma naturale.

Propagazione

Gli aceri giapponesi possono essere propagati da talee oppure coltivati o da seme.

Scelta del contenitore

Il bonsai acero giapponese è una pianta ideale per la coltivazione in vaso. Sarebbe ottimo piantarli nel terriccio, che permette un buon drenaggio e ha un'alta percentuale di sostanze organiche. Tenere sempre il compost uniformemente umido, ma non bagnato e dall'inizio della primavera fino all'estate bisogna utilizzare del fertilizzante, anche liquido. L’acero giapponese dovrà essere rinvasato in un contenitore leggermente più grande ogni due anni. I mesi di aprile e settembre sono quelli ideali per svolgere questo tipo di operazione. Le radici, sono vulnerabili al gelo durante l’inverno, quindi è bene avvolgere il vaso per ripararlo dalle improvvise gelate.

Prezzi

Acquista su Amazon.it

Lascia un commento

Esperto SEO Srl - Via Antonio Baiamonti 4, 00195 Roma (RM) - C/F P.Iva 01512540558 - Tel.: +39 0744.409703 - Fax: +39 0744.429985