ibonsai logo
ibonsai logo
collocazione bonsai

Collocazione

Per mantenere in perfetta salute un bonsai, non occorre solamente potarlo quando necessario e annaffiarlo quotidianamente.

Un'altro dei tanti piccoli accorgimenti è la collocazione, che se scelta in maniera idonea apporterà alla pianta numerosi miglioramenti. Un bonsai va collocato in un posto dove è facilmente visibile.

La collocazione ideale per un bonsai è in un punto dove ci sia la giusta luce, una buona ventilazione con il riciclo dell'aria e una corretta temperatura.

In sostanza, anche un uomo ha bisogno di questi elementi per vivere serenamente, quindi per le piante anch'esse esseri viventi bisogna valutare queste condizioni ottimale.

Ovviamente, ogni pianta richiede più o meno sole, ha bisogno di quantità di acqua e luce diverse, quindi è bene informarsi sempre sulle caratteristiche della tipologia di pianta.

Luce

Fornire la giusta quantità di luce al bonsai è uno degli aspetti principali da tenere sempre in mente in quanto può influenzare fortemente sul suo sviluppo.

Le esigenze di luminosità variano molto da pianta a pianta.

Molti principianti si chiedono quale sia il tipo di luce che faccia più bene alla pianta.

La luce solare ovviamente è di gran lunga il miglior tipo di luce da poter dare al bonsai da esterno che quelli da interno. Tuttavia, alcuni bonsai da interno preferiscono una luca che è possibile emulare attraverso degli apparecchi di illuminazione artificiale.

Circolazione dell'aria

La circolazione dell'aria è un importante elemento da tenere in considerazione, in quanto è molto importante per la salute del bonsai. Anche se questo aspetto viene totalmente dimenticato dai principianti.

Tenendo la pianta lontano da ogni condizione ambientale, c'è il rischio che la polvere o altri batteri intasino i fori delle piante, non permettando così la fotositesi, processo di vitale importanza per tutte le specie di piante.

In sostanza, gli ambienti chiusi sono perfetti per i parassiti e le malattie, i due principali nemici del bonsai. Il circolo regolare di aria fresca e pulita aoita la pianta a prevenire qualsiasi forma di parassiti.

L'aria fresca aiuta il bonsai al trasporto di fluidi essenziali dalle radici alle foglie, processo chiamato osmosi.

Se per qualche ragione la vostra pianta si trova in ambienti dove non è possibile effettuare una buona circolazione dell'aria, valutare l'acquisto di un ventilatore e spruzzare con costanza l'acqua sulle foglie per pulirle.

Temperatura

Perchè la temperatura è un fattore che incide molto sulla vita di un bonsai?

Durante l'inverno, è bene tenere il bonsai in un ambiente caldo e riparato.

Come detto più e più volte, ogni tipologia di piante necessita di condizioni diverse, quindi alcune piante preferirebbero essere lasciate all'esterno, anche nei mesi più freddi.

Uno dei più semplici metodi per controllare la temperatura è quello di utilizzare un termometro. E' un investimento molto utile in quanto può essere di vitale importanza per il bonsai.

Spesso, per esigenze di luminosità o di vario genere, si è costretti a lasciare il bonsai vicino alla finestra. E' bene ricordarsi sempre di garantire una temperatura costante al bonsai, in quanto un eccessivo sbalzo di temperatura, soprattutto in inverno, potrebbe far morire la vostra pianta.

Lascia un commento

Esperto SEO Srl - Via Antonio Baiamonti 4, 00195 Roma (RM) - C/F P.Iva 01512540558 - Tel.: +39 0744.409703 - Fax: +39 0744.429985